Osteopatia pediatrica

“Se la pianta piccola cresce storta, l'albero non sarà mai dritto”

Nicette Sergueef

L’osteopatia pediatrica si occupa di prima infanzia, età scolare e adolescenza con un ruolo curativo e preventivo.

Il trattamento manuale osteopatico normalizza i tessuti in disfunzione, predispone il corpo a una crescita armoniosa ed evita, per quanto possibile, che le alterazioni presenti lascino impronte nel futuro sviluppo del bambino.

Nella prima infanzia la visita osteopatica del neonato è orientata all’ascolto dei bisogni del bambino e dei suoi genitori.

Spesso si ricorre all’osteopata pediatrico per trattare problemi di suzione, disturbi del sonno, coliche, irrequietezza, stipsi, dismorfismi cranici posizionali, plagiocefalie, torcicollo e alterazioni di postura dei piedini.

In età scolare, i bambini hanno spesso problemi di otiti e riniti ricorrenti, compaiono le prime algie muscolari, atteggiamenti scoliotici, dismorfismi agli arti inferiori come il piede piatto o cavo e il ginocchio valgo o varo.

La visita osteopatica cercherà le cause dei difetti posturali, verificando eventuali relazioni con disturbi viscerali, occlusali o visivi.

L’adolescenza è un periodo caratterizzato da repentini cambiamenti fisici e ormonali che predispongono i ragazzi a tensioni fisiche ed emotive.

L’utilizzo prolungato del computer o l’attività sportiva eccessiva si traducono in algie e tensioni posturali. Il trattamento osteopatico è un valido supporto per un corpo in trasformazione alla ricerca di equilibrio e armonia.

L’osteopata pediatrico collabora e interagisce con le altre figure sanitarie che si occupano della salute del bambino e lo aiutano a completare il percorso di guarigione come: pediatri, ginecologi, ostetriche, logopedisti, neuropsicomotricisti,  psicologi, ortopedici, fisiatri e fisioterapisti.

L'osteopatia pediatrica è indicata per curare e prevenire:

  • Le difficoltà di suzione

  • Il torcicollo

  • Le plagiocefalie

  • Asimmetrie cranio-facciali

  • Ostruzioni del canale lacrimale

  • Piede torto (forma lieve)

  • Il reflusso, le coliche e la stitichezza

  • Otiti, sinusiti ricorrenti

  • Mal-occlusioni e altro ancora

  • Difetti di deambulazione

  • Piede cavo/piatto

  • Ginocchia vare/valghe

  • Alterazioni posturali e scoliosi

  • Algie muscolari